L’Ucraina chiede aiuto alla Nato contro “imminente” invasione dalla Russia

News
Condividi

Ieri l’Ucraina ha chiesto alla Nato di preparare un pacchetto di sanzioni contro la Russia come

deterrente per quella che il governo di Kiev denuncia come un’imminente invasione del Paese.

La richiesta è arrivata direttamente dal ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba. Kuleba è arrivato ieri a Riga, capitale della Lettonia, per un multilaterale tra i 30 Paesi che formano l’Alleanza atlantica e diversi Stati terzi.

“Chiederemo agli Alleati di unirsi all’Ucraina per elaborare un pacchetto di deterrenza. Siamo fiduciosi che, unendo gli sforzi e agendo in modo coordinato, saremo in grado di contrastare la Russia”, ha detto il ministro ucraino ai giornalisti.

Nato: truppe russe ammassate al confine

Secondo l’intelligence Nato, Mosca ha ammassato più di 120mila militari, tra fanteria, aviazione e marina, a ridosso dei confini orientali dell’Ucraina. Non è ancora chiaro se l’intenzione del Presidente russo Vladimir Putin sia solo portare avanti una dimostrazione di forza, annettere con un’operazione lampo le autoproclamate Repubbliche russofone di Donetsk e Lugansk o procedere a un’invasione su larga scala dell’Ucraina.

Il Presidente ucraino Volodymyr Zelensky continua a sostenere la terza ipotesi, e di recente ha anche accusato la Russia di aver architettato un complotto per destituirlo. Questo nervosismo giustifica anche il suo recente disegno di legge per autorizzare truppe di Paesi stranieri a svolgere esercitazioni militari in Ucraina.

Fonte: The Vision, Reuters

Condividi

1 thought on “L’Ucraina chiede aiuto alla Nato contro “imminente” invasione dalla Russia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *