I giornali del Cremlino sembrano mostrare il complotto di Putin per mettere Trump alla Casa Bianca

News
Condividi

Il Guardian ha mostrato i documenti a esperti indipendenti che affermano che sembrano autentici. I dettagli incidentali risultano accurati. Si dice che il tono generale e la spinta siano coerenti con il pensiero sulla sicurezza del Cremlino.

Vladimir Putin ha personalmente autorizzato un’operazione di un’agenzia di spionaggio segreta per sostenere un Donald Trump “mentalmente instabile” nelle elezioni presidenziali statunitensi del 2016 durante una sessione chiusa del Consiglio di sicurezza nazionale della Russia , secondo quelli che sono considerati documenti del Cremlino trapelati.

L’incontro chiave si è svolto il 22 gennaio 2016, suggeriscono i giornali, con il presidente russo, i suoi capi delle spie e gli alti ministri tutti presenti.

Hanno concordato che una Casa Bianca di Trump avrebbe aiutato a garantire gli obiettivi strategici di Mosca, tra cui il “tumulto sociale” negli Stati Uniti e un indebolimento della posizione negoziale del presidente americano.

Alle tre agenzie di spionaggio russe è stato ordinato di trovare modi pratici per sostenere Trump, in un decreto che sembra portare la firma di Putin.

A questo punto Trump era il favorito nella corsa alle nomination del partito repubblicano . Un rapporto preparato dal dipartimento di esperti di Putin ha raccomandato a Mosca di usare “tutta la forza possibile” per garantire una vittoria di Trump.

Si ritiene che le agenzie di intelligence occidentali siano a conoscenza dei documenti da alcuni mesi e li abbiano esaminati con attenzione. I documenti, visti dal Guardian, sembrano rappresentare una grave e insolita fuga di notizie dall’interno del Cremlino.

Qui, l’intero articolo del Guardian

Foto: Associated Press

 

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.