Viaggiare da soli, ecco le 20 cose da sapere

Travel
Condividi

Viaggiare da soli può essere una delle esperienze più eccitanti, liberatorie e illuminanti, indipendentemente dalla tua età. Offre ampie opportunità di autoriflessione e crescita con la gioia di una libertà illimitata. Può anche essere scoraggiante, soprattutto se non hai mai viaggiato da solo prima.

Mentre le restrizioni di viaggio per il COVID-19 continuano ad allentarsi, siamo tutti pronti per uscire ed esplorare il mondo. Per coloro che viaggiano da soli, vogliamo assicurarci che tu sia preparato e ispirato per sfruttare al meglio il tuo viaggio. Quindi abbiamo contattato la community online di Lonely Planet su  Twitter e Facebook per compilare un elenco dei migliori consigli di viaggio da solista di vagabondi e viandanti esperti che hanno percorso i propri percorsi in tutto il mondo. Ecco i primi 20 suggerimenti che hanno avuto da condividere.

1. La sicurezza prima di tutto

Una delle principali preoccupazioni per le persone che pianificano un viaggio da soli è la sicurezza. Anche se vale sicuramente la pena essere prudenti, non dovrebbe impedirti di partire per la tua prossima avventura. Scegliere la destinazione giusta può fare la differenza, con alcuni posti più adatti a viaggiare da soli rispetto ad altri. Assicurati sempre di verificare in anticipo con il CDC e l’ambasciata del paese online per assicurarti di essere aggiornato con i loro test COVID-19 e protocolli di vaccinazione. L’assicurazione di viaggio è sempre una buona idea, soprattutto con l’incertezza del COVID-19, così come informare la famiglia e gli amici della tua posizione. App come Trova i miei amici si sono dimostrate popolari per questo, offrendo tranquillità alle persone a casa.

“Mi preparo sempre in anticipo per un viaggio in solitaria, solo in caso di emergenza. Se vado da qualche parte più lontano, informo l’ambasciata. Controllo gli avvisi emessi dal consolato e scrivo un numero di emergenza da contattare e un elenco di allergie mediche”, afferma il blogger di viaggi Chandresh Jain.

2. Impara la lingua locale

Può sembrare ovvio, ma fare lo sforzo di imparare una manciata di frasi nella lingua madre può fare un’enorme differenza nel modo in cui vivi un paese, specialmente quando non hai nessuno con te a cui affidarti per le traduzioni.

“Ogni volta che viaggio, mi assicuro sempre di imparare almeno a dire ‘Ciao, grazie, scusami, scusa e per favore’. Mi ha aperto così tante porte e mostra alla gente del posto che sono sinceramente interessato a conoscere la loro cultura”, afferma Alberto Ruiz Gómez, che ha viaggiato da solo in 15 paesi dell’Asia e del Medio Oriente.

3. Parla con la gente del posto

Molto spesso, la chiave per vivere un’esperienza unica e indimenticabile quando si intraprende qualsiasi tipo di viaggio è la volontà di deviare dal solito percorso e aggirare i luoghi turistici.

“La mia cosa preferita è sedermi al bar di un ristorante dove ci sono molti locali e intavolare una conversazione con il barista o il personale. Chiedo consigli su cosa vedere e di solito ricevo ottimi consigli interni. Passanti intervengo, e ho finito per viaggiare con la gente del posto in questo modo”, dice Anna Rider, amante del cibo e cuoca.

4. Cerca opzioni di alloggio condiviso

Sii aperto alle opzioni di alloggio condiviso, poiché una camera d’albergo a occupazione singola può essere sia costosa che, ammettiamolo, a volte solitaria. Soggiornare in ostelli e Airbnb è un ottimo modo per incontrare persone.

“Sto in piccoli hotel, B&B, campeggi o ostelli con poche camere e ospiti. In questo modo fai parte di una famiglia e entrare in contatto con chi ti ospita o con i tuoi compagni di viaggio è molto più facile. Dopo una lunga giornata di escursioni ed esplorare, è un po’ come tornare a casa”, spiega Katrien Beullens.

5. Vai per la tua strada

Ognuno è diverso, quindi scegliere un viaggio su misura per la tua personalità e i tuoi interessi unici sarà la chiave per divertirti quando viaggi da solo. Per iniziare subito la tua avventura da solista, la vista sopra mostra le migliori città per viaggiare da soli.

“Se sei una persona socievole, una città vivace come Hanoi , con la sua fantastica cultura del caffè freddo è perfetta per osservare la gente, mentre imprese come il Camino de Santiago offrono il meglio di entrambi i mondi in termini di spazio personale e possibilità per connettersi con gli altri. Molte persone lo fanno da soli con le cuffie e si impegnano in cameratismo solo quando devono o vogliono”, afferma la blogger di viaggi Úna-Minh Kavanagh.

6. Sfida te stesso

La noia e la solitudine possono capitare a volte quando viaggi da solo, ma trovare modi per divertirti e incuriosirti può anche portarti a vedere una città in un modo nuovo.

“Viaggio spesso per lavoro e la abbraccio come un’opportunità per sperimentare il genere di cose che la mia famiglia non sarebbe necessariamente entusiasta di fare insieme. Per mantenere le cose interessanti, spesso stabilisco una sorta di tema. Ad esempio, a Berlino l’anno scorso ho sfidato il mio io cinquantenne a trascorrere due giorni alla scoperta della città con lo stesso tipo di budget che avrei avuto 30 anni prima come interrail a corto di soldi.Ciò significava esplorare la storia della Guerra Fredda del città, ma non pagando un solo biglietto d’ingresso. Sono lieto di annunciare che è possibile – e un enorme divertimento!” spiega Catherine Reichardt.

7. Sperimenta tutto

Quando Airbnb ha introdotto esperienze, diverse attività locali nelle città di tutto il mondo, ha completamente rimodellato il settore. Ora, i viaggiatori solitari di tutto il mondo possono prendere parte a innumerevoli esperienze uniche, incontrando nuove persone.

“Non importa dove vado, cerco sempre un’esperienza Airbnb unica per quella destinazione. A Cuba , ho imparato la storia di Che Guevara e la battaglia di Santa Clara , mentre in Spagna ho fatto un giro di tapas. Vengo via sentendomi come se avessi avuto un assaggio genuino della cultura locale”, spiega Sam Moore.

8. Credi in te stesso

Viaggiare da soli può essere impegnativo, ma le ricompense ne valgono la pena. Molti viaggiatori riferiscono di sentimenti accresciuti di fiducia e felicità dopo aver intrapreso un viaggio da soli, così come alcune nuove prospettive sulla vita.

“Percorrere in bicicletta luoghi remoti da sola è stata l’esperienza più appagante che abbia mai avuto. Ho imparato così tanto su me stessa, sulle mie capacità e, soprattutto, su cosa significa essere felice”, afferma Nina Schwarzenberg.

9. Prova Couchsurf

Un’altra scelta popolare tra i viaggiatori solitari esperti è Couchsurfing , un sito di networking che collega residenti e visitatori nelle città di tutto il mondo. Gli host possono offrire un divano o una stanza degli ospiti e i membri possono incontrarsi per eventi. È bene prestare attenzione ogni volta che si interagisce con persone sconosciute, ma il sito consente recensioni e commenti degli utenti, il che significa che i viaggiatori possono avere un’idea di chi alloggeranno in anticipo.

“Couchsurfing e Meetup sono i miei modi preferiti per entrare in contatto con nuove persone quando viaggio da solo. È un ottimo modo per incontrare gente del posto e conoscere meglio ogni luogo”, suggerisce Benjamin Houy.

10. Prenditi il ​​tuo tempo

Viaggiare da soli significa massima libertà (sempre più persone lasciano i loro partner a casa per viaggiare ). Abbraccialo e prendi le cose alla tua velocità. Un giorno potresti sentirti ispirato a fare un giro turistico, mentre un altro potrebbe richiedere un ritmo più lento. La gioia è prendere le decisioni da soli.

‘Il lato negativo di visitare un museo con gli amici è cercare di adeguarsi al loro ritmo mentre attraversi le gallerie. Quando viaggio da solo, abbraccio la libertà di stare da solo e prendo l’audioguida del museo. Le cuffie potrebbero sembrare sciocche, ma mi permettono di saperne di più sulle cose a cui sono veramente interessato e di dedicare tutto il tempo che voglio a esattamente ciò che voglio”, afferma Alex Butler, membro dello staff di Lonely Planet.

11. Sii il fotografo di te stesso

Il viaggio da soli è il sogno degli appassionati di fotografia. Senza un piano o un programma, una giornata può essere facilmente spesa catturando scatti di vivaci strade laterali e splendidi paesaggi. E quando si tratta di catturare un momento con se stessi, a volte è bello guardare oltre il selfie.

“Ho iniziato a portare con me un treppiede per scattare foto di me stesso in luoghi diversi. Non mi interessa il mio aspetto, ho imparato che catturare il ricordo è più importante che sentirmi impacciato. La maggior parte delle persone non si accorge nemmeno di me e a volte si offrono persino di scattarmi una foto”, spiega il vlogger Paul Justine.

12. Perditi

È facile pensare troppo e pianificare molti aspetti del viaggio, soprattutto quando sei da solo. A volte, avere la sicurezza di girovagare e vedere dove ti porta il giorno o la notte può portare ad alcune delle storie migliori.

“Quando viaggiavo per la Polonia , la cosa che preferivo era permettermi di perdermi nelle città che visitavo. Innumerevoli volte mi imbattevo in un bellissimo parco o piazza, e la sorpresa ha reso tutto ancora migliore”, afferma Celia Montes , che è stato in 27 paesi.

13. Partecipa a un tour

Un tour di un giorno organizzato o una vacanza di gruppo con un pacchetto più lungo si adatta a molti viaggiatori singoli, permettendoti di fare amicizia mentre sei in viaggio.

“Andare con un tour guidato è il modo in cui ho visto il mondo da solo. È un po’ più costoso ma sicuro, e ho sempre avuto persone con cui andare in vacanza. Significava niente pasti da solista, li odio e ho condiviso le avventure con le persone Non lo sapevo prima. Ho persino incontrato il mio partner durante un tour da solista in Thailandia otto anni fa”, spiega Tara Kelly.

14. Chiedi consiglio

Esistono molti modi per ricercare un viaggio imminente e ora, grazie ai social media, è più facile che mai chiedere consiglio alla gente del posto su cosa è meglio vedere. Abbiamo condiviso alcune delle nostre disavventure di viaggio , e se non impari dai nostri errori, forse ti racconterai.

“Mi rivolgo a scrittori di viaggi e YouTuber che vivono nella zona in cui sto viaggiando. Danno ottimi consigli su cose da vedere, fare e mangiare, sia turistiche che non, così come le aree da evitare. Alcuni hanno persino invitato incontrarmi con loro e i loro amici. Questo è successo a Roma e Barcellona !” dice Austin Dillman.

15. Lavoro per vitto e alloggio

Se risparmiare denaro e incontrare persone è in cima alla tua lista di priorità, lavorare mentre sei in viaggio è sempre un’opzione. Siti web come Workaway e Helpx aiutano a mettere in contatto backpackers e viaggiatori con fattorie, alloggi in famiglia, ranch e famiglie dove possono dare una mano in cambio di vitto e alloggio.

“Amo lavorare mentre viaggi da solo. Puoi stare in un posto e offrire qualche ora del tuo tempo e ottenere alloggio e cibo gratuitamente. I compagni di volontariato e gli host di solito sono fantastici e puoi vivere un paese da una prospettiva diversa . Personalmente mi piace stare in campagna e poi andare alla scoperta delle città per un paio di giorni. Con le persone crei legami unici e a volte trovi persino una persona con cui continuare i tuoi viaggi”, suggerisce Ruby Engel.

16. Partecipa a una crociera

Alcuni viaggiatori solitari amano la completa libertà, mentre altri amano avere opzioni più strutturate. Le crociere multi-destinazione rappresentano una comoda via di mezzo per molte persone, consentendo loro di rilassarsi in gruppo a loro piacimento o di intraprendere una mini avventura da solista una volta sbarcati in una nuova destinazione.

“I miei migliori viaggi da solista sono stati in crociera. Puoi facilmente fare escursioni e poi goderti i tempi di inattività o chattare con tutte le persone che vuoi quando torni sulla nave. Sicuro, facile, divertente! Spesso aggiungo qualche giorno prima o dopo l’imbarco o lo sbarco in vari paesi”, afferma Mélanie Bouchard.

17. Espandi le tue abilità

Che si tratti di un semestre all’estero o di un breve corso in una nuova città, partecipare a un programma educativo in un altro paese è un ottimo modo per avere una visione diversa della vita.

“Segui un corso, impara una lingua, fai un tour a piedi, trova una settimana a tema. I miei viaggi da solista sono stati in Italia per frequentare la scuola di lingue. Le lezioni erano al mattino, con pomeriggio e sera liberi, e molte opportunità per socializzare con altri a scuola. Da allora ho fatto molti viaggi di gruppo, come una settimana di yoga e pittura”, spiega Deidre Heitman.

18. Fai scelte sagge

Viaggiare con parsimonia è fantastico, ma quando sei da solo, aspettare quei trasferimenti economici può sembrare ancora più monotono. Bilanciare se gli affari valgono il tempo aggiunto e il budget in modo intelligente può rendere migliore l’esperienza a tutto tondo.

“Quando prenoti un viaggio e cerchi di fare un affare, immagina come ti sentirai durante la giornata. Ad esempio, valeva la pena risparmiare denaro se dovessi aspettare più a lungo in aeroporto o se dovessi prendere un autobus invece di un aereo? È sempre bello risparmiare, ma alla fine mi chiedo se ne valga la pena sprecare una giornata in inutili attese o viaggi. Il tempo è anche denaro!” suggerisce Edana Sinclair.

19. Fidati del tuo istinto

Mettersi in gioco, incontrare nuove persone ed esplorare una città in sicurezza viaggiando da soli richiede equilibrio. Nella maggior parte dei casi, il buon senso e un po’ di pianificazione preventiva dovrebbero andare bene, oltre a fidarsi di te stesso.

“Amo viaggiare da sola e in tutti i miei anni ho avuto pochissime esperienze negative. Cerco sempre dove sto andando, conosco le aree buone e quelle meno buone e leggo su potenziali truffe di strada. Oltre a ciò, cerco di fidarmi del mio intuito e di non mettermi mai in una situazione in cui non mi sento a mio agio”, afferma Ellen Friel.

20. Abbraccia la totale libertà

Viaggiare da soli ti permette di essere chiunque tu voglia essere. Immergiti nell’esperienza, fidati di te stesso e cogli l’occasione per esprimere tutti gli aspetti della tua personalità.

“Ciò che amo del viaggiare da sola come donna è la liberazione. La possibilità di essere libera in un paese dove nessuno ti conosce e puoi essere quello che vuoi. Porta gioia e felicità per me. Amo la sfida di essere vicino te stesso e imparare ad affrontare gli eventuali ostacoli. Questa è l’occasione per abbracciare culture diverse, fare amicizia con la gente del posto, provare il cibo autentico, imparare una nuova lingua o semplicemente esplorare le bellezze del paese”, spiega Fritz Tarrosa.

Fonte: Lonely Planet

Foto: Claudiu Maxim / EyeEm, Celia Montes, Kirk Fisher / Shutterstock

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *