vacanze e crisi

Vacanze in tempo di crisi: i prezzi di aerei, traghetti e treni

Travel
Condividi

È un periodo difficile per chi deve viaggiare per le vacanze, tra cancellazioni dei voli e rincari, che riguardano anche il settore dei trasporti. Almeno in parte: i prezzi dei biglietti aerei sono raddoppiati rispetto all’anno scorso e non scherzano neanche i traghetti. In un contesto di aumenti generalizzati sorprendono però i prezzi dei treni che, in controtendenza, calano di alcuni punti percentuale.

Il boom dei voli: prezzi a + 90%

Tra caro-carburante e altre difficoltà che colpiscono il settore, i prezzi dei voli sono aumentati in media di ben il 90% rispetto al 2021 (dati Istat riferiti al mese di giugno). A fronte di un’inflazione generale pari all’8% a giugno 2022, i prezzi dei biglietti sono quindi aumentati molto di più, addirittura raddoppiati.

Rispetto a giugno 2020 (quando ancora non c’erano i forti rincari seguiti al conflitto Ucraino e al caro-carburante) i prezzi sono aumentati del 64%; rispetto al periodo pre-pandemia, giugno 2019, sono comunque aumentati di molto, il 56%.

Voli aerei – Confronto prezzi negli ultimi tre anni
Variazione rispetto al 2019 Variazione rispetto al 2020 Variazione rispetto al 2021
Media voli aerei (nazionali e internazionali) +56% +64% +90%
Solo voli nazionali +16% -5% +33%
Solo voli internazionali +69% +92% +124%

L’aumento più considerevole rispetto all’anno scorso è quello dei voli internazionali, che salgono addirittura del 124%; mentre i voli nazionali registrano un aumento più contenuto, anche se comunque pesante: +33% rispetto a giugno 2021. Vuoi sapere come risparmiare sui biglietti aerei? Segui i nostri consigli.

 

Traghetti: i prezzi salgono del 19%

Difficoltà anche per chi parte per le vacanze via mare: aumentano anche i prezzi dei traghetti e del trasporto marittimo in generale, con percentuali molto più contenute rispetto ai voli ma comunque non poco rilevanti. Come evidenziamo nella tabella, a giugno c’è stato un incremento medio dei prezzi pari al 19% rispetto al 2021. E un incremento significativo c’è anche rispetto al 2020 e 2019.

Trasporto marittimo – Confronto prezzi negli ultimi tre anni
Variazione rispetto al 2019 Variazione rispetto al 2020 Variazione rispetto al 2021
Media trasporto marittimo +12% +21% +19%

 

Treni: costi in calo del 10%

Come si vede in tabella, il dato relativo ai treni è in netta controtendenza rispetto agli altri trasporti. I prezzi del trasporto su rotaia calano di ben il 10% rispetto all’anno scorso; anche rispetto a due e tre anni fa i prezzi sono scesi, rispettivamente del 5% e del 2%.

Treni – Confronto prezzi negli ultimi tre anni
Variazione rispetto al 2019 Variazione rispetto al 2020 Variazione rispetto al 2021
Media trasporto ferroviario -2% -5% -10%

Per raggiungere la tua località turistica per le vacanze mettendoti al riparo dai rincari, considera anche questa alternativa ai voli, ma tenendo sempre presente anche i prezzi assoluti (oltre ovviamente alle differenze nei tempi di percorrenza): nonostante gli aumenti generali, che hanno senza dubbio colpito di più il trasporto aereo, un treno per la stessa località potrebbe comunque costare la stessa cifra o anche di più.

Fonte: Altroconsumo

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.