the good fight

Tutti pazzi per The Good Fight 4. Anticipazioni della IV stagione

The show must go on
Condividi

Lo spin-off di The Good Wife torna con i nuovi episodi dal18 febbraio in esclusiva sul servizio di video in streaming di TIM.

L’avvocato Diane Lockhart sta per tornare ed è più determinata che mai. A partire da giovedì 18 febbraio è arrivata, in esclusiva streaming su TIMvision, la quarta stagione di The Good Fight, l’apprezzato spin-off di The Good Wife con protagonista Christine Baranski. L’appuntamento è con un episodio a settimana ogni giovedì.

The Good Fight: Le anticipazioni della quarta stagione

Come è noto, The Good Fight – creata come la serie madre da Robert e Michelle King – segue le vicende personali e professionali degli avvocati dello studio Reddick/Boseman/Lockhart affrontando temi di stretta attualità come il movimento Me Too, le molestie online, le fake news e i brogli elettorali. La quarta stagione si apre con un classico episodio ambientato in una realtà alternativa. La protagonista Diane  vive in sogno una situazione che in altri tempi avrebbe ritenuto ideale: Hillary Clinton diventa presidente degli Stati Uniti dopo le elezioni presidenziali del 2016. In questa versione della realtà, il Paese ha perso un’opportunità sul dibattito dei diritti delle donne, non esiste il movimento Me Too e Weinstein è sulla cresta dell’onda in quanto amico e sostenitore di Clinton. Nel corso della stagione (che è composta da soli 7 episodi a causa dell’improvvisa chiusura del set per via dell’emergenza sanitaria) vengono affrontati temi come l’impunità del potere e il caso Epstein. Il tutto mentre lo studio

Reddick/Boseman/Lockhart perde il cliente più importante ed è costretto ad associarsi a una grande multinazionale del settore, la STR Laurie, e Diane e i suoi colleghi devono riuscire a stare a galla senza rinunciare alla propria indipendenza.

La quinta stagione di #TheGoodFight avrà nel proprio cast anche Mandy Patinkin. L’attore avrà la parte di Hal Wackner, che non ha alcuna preparazione legale e decide spontaneamente di aprire un tribunale nel retro del suo negozio di fotocopie. Nonostante tutto, il tribunale ha successo e Reddick, Boseman & Lockhart si ritrovano alle prese con giudizi che non hanno alcun valore legale, ma vengono rispettati da buona parte del pubblico che viene intrattenuto dalle situazioni.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.