Nasa, primo test di difesa planetaria: il Dart contro un asteroide

Scienza
Condividi

La NASA ha lanciato un veicolo spaziale multimilionario contro un asteroide per verificare se è possibile cambiare la traiettoria di una roccia spaziale. Questo è solo un test: l’asteroide Dimorphos, non è una minaccia per la Terra. Se la missione avrà successo, la sonda Double Asteroid Redirection Test (DART) colpirà Dimorphos a 6,6 chilometri per secondo, alla fine del prossimo anno.

L’impatto dovrebbe restringere l’orbita di Dimorphos in modo che orbiti attorno al suo asteroide compagno, Didymos, almeno 73 secondi più velocemente rispetto a prima – un cambiamento che sarà rilevabile dalla Terra. Una piccola sonda finanziata dall’Agenzia Spaziale Italiana sarà lanciata da DART e volerà oltre per fotografare le conseguenze.

Didymos e Dimorphos, non una minaccia reale

L’asteroide contro cui si schianterà la sonda della NASA, chiamato Dimorphos, non è una minaccia per la Terra. Ma i ricercatori vogliono vedere se possono cambiare la sua traiettoria, molto prima di aver eventualmente bisogno di usare una tale strategia per deviare un asteroide veramente pericoloso.

“Le probabilità di qualcosa di abbastanza grande da essere un problema, che dovremmo deviare, sono piuttosto scarse nelle nostre vite”, afferma Andy Rivkin, scienziato planetario presso il Laboratorio di fisica applicata della Johns Hopkins University (JHU-APL) a Laurel, Maryland, che ha costruito la navicella spaziale per la NASA. “Ma a volte il tuo numero esce quando non te lo aspetti, ed è bello avere una polizza assicurativa.”

Fonte: Nature

Per approfondimenti, leggi qui

 

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *