libri usati

La guida per acquistare (o vendere) libri usati 

Guide & Utili
Condividi

Hai in casa una pila di libri scolastici o universitari, romanzi o testi di saggistica che hai già letto e di cui ora senti il bisogno di liberarti? Prima di scegliere di buttarli, dovresti considerare la possibilità di rivenderli per dargli una seconda vita e, perché no, per raggranellare un po’ di soldi.

Libraccio (Il più noto sito italiano per la compravendita dei libri usati e non solo. Ottimo per il reperimento di testi scolastici e universitari);

Maremagnum (Un portale sove si trovano libri usati, anche rari. Mette in conttato con librerie di tutta Italia che vendono usato);

Comprovendolibri (Sito che permette anche la compravendita tra privati);

Acciobooks (Piattaforma adatta allo scambio dei libri usati);

Pickmybook (Simile ad Acciobooks, utile la funzione filtro che permette di selezionare contatti nei pressi della propria zona);

Bookdealer (Piattaforma che riunisce diverse librerie indipendenti. Si trovano anche libri usati);

eBay (Il sito più famoso per la compravendita dell’usato tra privati. Ha una sezione anche per i libri);

Kijiji (Sito che fa parte del gruppo eBay. Funziona in maniera simile);

Subito (Forse meno fornito di eBay, ma vale sempre la pena darci un’occhiata)

Quando si desidera comprare un libro per una collezione personale, consigliamo sempre di controllare la condizione del libro e della sovraccopertina, se ne possiede una. È sicuramente utile avere familiarità con i termini di base utilizzati dai librai per descrivere le condizioni di un libro.

Termini generici

Nuovo: il libro è nelle stesse condizioni di quando è stato pubblicato.

Come nuovo: indica che il libro è nella stessa condizione di quando è stato pubblicato originariamente, ma potrebbe essere vecchio di alcuni anni poiché non è mai stato catalogato, è andato perso nel magazzino o non è mai stato aperto.

Eccellente: il libro presenta alcuni piccoli segni d’uso nella coperta o nelle pagine, ma senza strappi. I segni che il libro presenta dovrebbero essere segnalati dalla libreria.

Buono stato: descrive lo stato normale di un libro usato. Ogni difetto dovrebbe essere segnalato dalla libreria.

Discreto esemplare: il volume si presenta sciupato e, anche se il testo è completo, è possibile riscontrare l’assenza di una o più pagine iniziali (occhietto, frontespizio, foglio di guardai, indice, ecc.).

Cattivo stato di conservazione: una copia in questo stato è abbastanza consumata. Potrebbe essere sporca, macchiata, rovinata in qualche modo, potrebbe avere delle pagine volanti o avere la coperta rovinata. Se mancano mappe o illustrazioni deve essere segnalato.

Altri termini utilizzati insieme alle valutazioni elencate sopra:

Annerito, scurito: oscuramento della doratura di un libro dovuto all’ossidazione.

Bordo stanco: logoramento dei bordi delle copertine rigide del libro.

Cerniera salda: termine usato per indicare un libro che era una volta in una biblioteca pubblica. Questi libri sono di solito identificati con uno o più segni della biblioteca quali timbri, tasche di carte, numeri di catalogazione ecc. Spesso sono segnalati come “scartati” o “ritirati” quando vengono venduti in libreria.

Fioritura: macchia marrone della carta causata da una reazione chimica, in particolare dall’acciaio usato per le incisioni. Generalmente si trova sui libri del XIX secolo.

Fori di tarlo: forature di piccole dimensioni, spesso sulla legatura o sulle pagine di un libro, provocate dai tarli.

Macchia d’umidità: Leggera macchia sulla copertina o sui fogli di un libro, causata da umidità, come un pezzo di cibo o sudore. E’ meno grave di una gora, di colore giallastro, che riduce il valore commerciale di un’opera.

Re-indorsato: un libro il cui dorso è stato rifatto usando materiale analogo all’originale.

Re-incassato: Libro, la cui copertina, compromessa o allentata alla cerniera, è stata rimossa e riapplicata più saldamente.

Restaurato alla cerniera: significa che il libro è stato riparato conservando le copertine originali, comprendendo anche il dorso.

Rifilato: libro che presenta i margini dei fogli pareggiati mediante l’uso di una taglierina, allo scopo di eliminare le barbe editoriali.

Sfilacciato: usato per descrivere la mancanza di piccoli frammenti o la presenza di sfilacciamenti sulla sovraccoperta o il bordo di una brossura.

Sbiadito: scolorito dall’esposizione alla luce solare diretta.

Triangolo del prezzo ritagliato: il prezzo collocato nell’angolo della sovraccoperta è stato ritagliato.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *