Il giro del mondo in treno con le guide ferroviarie di Bradshow’s e Appleton’s

Guide & Utili
Condividi

In questo articolo vi proponiamo un viaggio nel passato attraverso due sorprendenti guide turistiche scritte nel XIX secolo, che, per la loro originalità, possono essere considerate le prime guide turistiche di massa.

Le conosciamo grazie ai programmi televisivi Trans Europe Express,  Prossima fermata Oriente e Prossima fermata America,  presentati dal simpaticissimo Michael Portillo e prodotti dalla BBC.

La Guida Bradshow’s

George Bradshaw é un ferroviere di Sua Maestà, cartografo ed editore inglese, che presenta la sua guida nel 1839; guida che rappresenta da subito una vera innovazione per l’epoca e che sarà pubblicata fino al 1961.

La sua famosa guida ferroviaria  accompagna il viaggiatore attraverso l’Europa (Isole britanniche, Francia, Germania,  Austria, Belgio, Italia e Turchia),  ma anche in Australia, India e Siria ,

Curiosità

Nel romanzo Dracula, il Conte Vlad, per poter sopravvivere a Londra, deve spedire 50 casse del terreno della sua Transilvania e cerca un treno proprio sulla guida di Bradshaw.

Ce lo racconta Jonathan Harker:”Le lampade erano accese anche in quella che era la biblioteca o lo studio e ho trovato il Conte adagiato su un divano a leggere, fra tutta quella scelta, la sua guida Bradshaw in inglese …

La stessa guida è usata da Phileas Fogg per il suo Giro del mondo in 80 giorni.

La Guida Appleton’s

Creata a partire dal 1840 e pubblicata da D. Appleton & Company, la guida ferroviaria di Appleton per gli Stati Uniti e il Canada è  originariamente pubblicata in due volumi.

Anche questa non è solo una raccolta di itinerari e orari, ma contiene la descrizione di tutte le attrazioni delle città che il viaggiatore può incontrare lungo i numerosi percorsi ferroviari di Europa, Canada, Stati Uniti e America Latina.

Tra tabelle orarie, indicazioni di viaggio, cartine antiche e pubblicità dell’epoca queste guide, realizzate appositamente per i viaggi in treno, sono facilmente reperibili on line, anche gratuitamente (ad esempio qui e qui).

Due guide che offrono un raro scorcio attraverso il finestrino di un treno lanciato sui continenti persi nella storia e che possono affascinare ogni Viaggiatore moderno, interessato a confrontare i dettagli del libro con la realtà di oggi.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *