I migliori posti al mondo per osservare le stelle

Travel
Condividi
Per celebrare la Dark Sky Week (Settimana internazionale del cielo buio), Valerie Stimac, autrice della guida Dark Skies di Lonely Planet,  ha condiviso i suoi luoghi preferiti per vedere le stelle in tutto il loro splendore 

In piedi sotto la luce delle stelle sotto la fascia della Via Lattea, il cielo notturno incontaminato è una delle meraviglie più incredibili che molti di noi non hanno visto e che è minacciato a causa della costante marcia del progresso umano e dell’inquinamento luminoso che ne deriva. Sia che abbiate visto il cielo notturno e ne apprezziate la meraviglia, sia che non abbiate mai visto pianeti vicini o la nostra galassia, osservare le stelle è uno dei modi migliori e più sicuri per viaggiare in questo momento (poiché osservare le stelle richiede una grande politica di distanziamento dagli altri).

Se ti sei chiesto quali siano i posti migliori in cui osservare le stelle in tutto il mondo, è certamente difficile restringere l’elenco – ed è una domanda che ricevo spesso quando mi viene chiesto di quelle destinazioni che meritano un viaggio di astroturismo a pieno titolo. Di seguito scoprirai cinque delle mie destinazioni preferite per il cielo buio in tutto il mondo. Ce ne sono innumerevoli altri di qualità ed esperienza simili, ma questo elenco può servire come ispirazione per stimolare la tua ricerca e il tuo viaggio per osservare le stelle.

Utah e Arizona, Stati Uniti sud-occidentali

La coppia perfetta; La coppia perfetta; I guanti perfetti © Louise Hansen / Lonely Planet
Lo Utah ha più località con cielo buio certificate IDA rispetto all’Arizona. © Louise Hansen / Lonely Planet 

Se c’è una regione al mondo che viene in mente per la più grande densità di incredibili luoghi del cielo buio, deve essere lo Utah meridionale e l’Arizona nel sud-ovest americano. In effetti, questi due stati continuano a competere per chi dei due abbia più posizioni del cielo buio certificate IDA (International Dark Sky Reserve). Al conteggio più recente, lo Utah è in testa, anche se la gara è serrata!

All’interno di questa vasta area, ci sono molti ottimi posti da visitare per osservare le stelle. Per ispirazione, si potrebbe pianificare un viaggio per visitare tutti e cinque i parchi nazionali dello Utah – i “Mighty 5” dello Utah – che sono tutti riconosciuti parchi del cielo buio (o nel caso dello Zion National Park, in procinto di ricevere quella certificazione). O al Grand Canyon National Park dell’Arizonae al vicino Grand Canyon-Parashant National Monument, dove le gigantesche formazioni geologiche rivaleggiano con le stelle nella loro ampiezza.

Riserva Naturale NamibRand, Namibia

Alcuni dei posti migliori al mondo per vedere le stelle sono lontani dalla folla e dal relativo inquinamento luminoso. La vita è dura negli ambienti desertici del mondo e questo riduce lo sviluppo umano e l’inquinamento luminoso. Uno di questi luoghi è la Riserva Naturale NamibRand in Namibia.

Oryx Gemsbok Gemsbuck silhouette nel deserto del Namib al tramonto
Oryx Gemsbok Gemsbuck silhouette nel deserto del Namib al tramonto © Jaco Le Roux / Alamy Stock Photo 

NamibRand Nature Reserve è stata fondata nel 1984 da JA Brückner, un uomo d’affari di successo che ha iniziato ad acquisire terreni agricoli nel Parco Nazionale Namib-Naukluft. Lavorando con altri proprietari di aziende agricole, ha presentato con successo una petizione che la terra fosse trasformata in una riserva naturale. Oggi, oltre 215.000 ettari di deserto e savana della Namibia sono protetti in una delle più grandi riserve private della regione.

Nel 2012, NamibRand Nature Reserve è stata riconosciuta e certificata come Dark Sky Reserve; all’interno della riserva, tutte le costruzioni turistiche e commerciali sono tenute a rispettare l’illuminazione a basso inquinamento per garantire che i cieli sopra NamibRand rimangano bui e le specie non siano influenzate dall’inquinamento luminoso.

Aoraki Mackenzie Dark Sky Reserve, Nuova Zelanda

Agli albori della storia umana, il cielo notturno era un personaggio centrale nella tradizione culturale e nei sistemi di credenze. Prima della luce artificiale e dell’energia elettrica, le stelle erano lo spettacolo principale disponibile per tutti ogni notte, e le storie su stelle, costellazioni e altri fenomeni astronomici sembrano numerose quasi quanto le stelle stesse. Ciò è particolarmente vero per i Māori della Nuova Zelanda, che non solo avevano una complessa conoscenza del cielo notturno, ma usavano le stelle per la navigazione intorno alle isole della Nuova Zelanda.

punto panoramico di Mount Cook con il lago Pukaki e la strada che conduce al villaggio di Mount Cook. Catturato durante l'estate in Nuova Zelanda.
Punto panoramico di Mount Cook con il lago Pukaki e la strada che conduce al villaggio di Mount Cook. Catturato durante l’estate in Nuova Zelanda. © aaron choi / Shutterstock 

Grazie a questa origine, la Nuova Zelanda è stata a lungo un paradiso per gli astronomi e sempre più per gli astroturisti. Aoraki Mackenzie Dark Sky Reserve, situata nel cuore dell’Isola del Sud della Nuova Zelanda, è uno dei posti migliori del paese per vedere il cielo notturno. Composto da Aoraki-Mt. Cook National Park e Mackenzie Basin, la Dark Sky Reserve è stata certificata nel 2012 per continuare a proteggere i cieli bui della zona.

Milkyway impostazione dietro Waipapa Point Lighthouse nel Catlins Nuova Zelanda
Il Faro di Waipapa Point di notte con la Via Lattea sopra. © Arrested Light Photography / Alamy Stock Photo 

Gli appassionati di osservazione delle stelle dovrebbero pianificare una visita all’Osservatorio Mt. John, che offre tour del cielo notturno e osservazione attraverso uno dei tanti telescopi della struttura. I tour devono essere prenotati in anticipo tramite l’esclusivo tour operator Earth & Sky e provengono dalla vicina città di Tekapo.

La Wild Atlantic Way, Irlanda

La maggior parte dei visitatori percorre la Wild Atlantic Way dell’Irlanda, una rotta turistica designata nel 2014 per incoraggiare i visitatori a esplorare oltre i posti più famosi come Dublino e Cork. Ma il percorso sta anche rapidamente diventando una grande regione per osservare le stelle, grazie agli sforzi delle comunità locali lungo la Strada che hanno lavorato per ottenere la designazione del cielo buio.

Keem Beach, Achill Island, Co Mayo_master.jpg
Keem Beach, Achill Island, Co Mayo sulla Wild Atlantic Way. © Christian McLeod 

La riserva Dark Sky della contea di Kerry , situata sulla penisola di Kerry nel sud-ovest dell’Irlanda, ha ricevuto la designazione nel 2014. L’area è ben protetta dall’inquinamento luminoso grazie alle montagne del Kerry e i visitatori possono ammirare l’Oceano Atlantico e la vasta distesa di mare e stelle. Allo stesso modo, il Ballycroy National Park e la Wild Nephin Wilderness offrono ai visitatori un’incredibile qualità del cielo buio lungo la costa occidentale dell’Irlanda nella contea di Mayo. Ho avuto la fortuna di visitare il Ballycroy National Park e il Wild Nephin Wilderness (a volte chiamato anche Mayo Dark Sky Park) alla fine del 2019 ed è stato uno dei cieli più bui a cui abbia mai assistito.

Se pianifichi un viaggio, tieni presente che l’Irlanda ha mesi umidi in cui i cieli nuvolosi hanno maggiori probabilità di interferire con le tue prospettive di osservazione delle stelle.

Wadi Rum, Giordania

Concluderò condividendo uno dei miei preferiti personali, basato sulla mia esperienza di viaggio in Giordania diversi anni fa. Durante il mio viaggio, ho visto molti dei punti salienti del paese: le rovine romane di Jerash, la vasta distesa del Mar Morto e la Città Rosa di Petra. Ho anche passato una notte in un campo a Wadi Rum, la regione desertica nel sud della Giordania.

Via Lattea sopra il deserto rosso del Wadi Rum in Giordania.
Si stagliano scogliere nel deserto del Wadi Rum. © Elena Petrova / Alamy Stock Photo

 

Il Wadi Rum è talvolta chiamato anche la “Valle della Luna”, anche se è più probabile che lo paragonerai a Marte se lo visiti. Reso famoso per i suoi paesaggi ultraterreni in film come Prometheus, Star Wars: Rogue One e The Martian, le imponenti formazioni rocciose rosse del Wadi Rum sono affascinanti da esplorare di giorno e offrono protezione da qualsiasi inquinamento luminoso lontano una volta che il sole tramonta.

Osservare le stelle nel Wadi Rum è un’esperienza mozzafiato e, come la NamibRand Nature Reserve e la Aoraki Mackenzie Dark Sky Reserve, ci ricorda come i nostri antenati hanno vissuto il cielo notturno per millenni prima che l’inquinamento luminoso iniziasse a invadere questa meravigliosa risorsa naturale.

8 posti migliori al mondo per osservare le stelle

Queste incredibili destinazioni in tutto il mondo con cieli limpidi e scuri potrebbero essere i luoghi perfetti per osservare le stelle che stai cercando.

(Traduzione da Lonely Planet)

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *