Giove e Saturno, la rara congiunzione nei cieli del solstizio invernale

Scienza
Condividi

Lunedì 21 dicembre ci sarà, nel cielo algido e limpido dell’ormai prossimo solstizio d’inverno, la cosiddetta “grande congiunzione”.

Visibile già da giorni, guardando dopo il tramonto in direzione sud-ovest, si vedono brillanti in cielo e sempre più vicini; sembrano stelle ma sono i due pianeti più grandi del sistema solare, i due giganti della nostra casa celeste: Giove e Saturno.

Osservando il cielo a occhio nudo, la differenza tra le stelle e i pianeti è che la luce che arriva dalle prime è tremula e intermittente; quella che arriva dai pianeti, invece, è fissa.

Ebbene, i due fratelli maggiori della Terra, raggiungeranno il massimo della loro “congiunzione” il prossimo lunedì. Da giorni in avvicinamento, sera dopo sera appaiono sempre più brillanti.

Questa è la loro congiunzione più ravvicinata da 400 anni: questo è uno degli eventi più rari, a causa della distanza che i due hanno dal sole (e quindi anche dal nostro pianeta) e dalla loro collocazione nel nostro sistema, in ragione delle proprie orbite.

Per approfondire e saperne di più, qui un’intervista a cura dell’INAF, l’Istituto nazionale di astrofisica:

Foto credits: Astropolo, Spaceclub

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *