Covid-19 e viaggi: in Europa presto i viaggiatori vaccinati

Travel
Condividi

L’Europa sta allentando le restrizioni di viaggio quest’estate, poiché l’Unione Europea (UE) accetta di aprire i suoi confini ai visitatori vaccinati e a quelli dei paesi sicuri da Covid.

I viaggi non necessari dalla maggior parte dei paesi al di fuori dell’UE sono stati ridotti lo scorso anno per frenare la diffusione del Covid-19. L’Ue ha accettato di aprire le sue frontiere “non solo a tutte le persone provenienti da Paesi con una buona situazione epidemiologica, ma anche a tutte le persone che hanno ricevuto l’ultima dose raccomandata di un vaccino autorizzato dall’UE”. Ecco cosa sappiamo della situazione finora.

Quando i viaggiatori vaccinati possono visitare i paesi dell’UE?

In una conferenza stampa, Christian Wigand, portavoce della Commissione europea (il ramo esecutivo dell’UE) ha detto che l’UE “ora raccomanderà agli Stati membri di allentare alcune delle attuali restrizioni” per coloro che sono stati vaccinati. Non è stata data una tempistica precisa e il Washington Post riferisce che “è ancora necessaria un’approvazione formale finale” da parte dei paesi dell’UE.

Tuttavia, il presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, ha dichiarato in un’intervista del 25 aprile  al New York Times  che i viaggiatori statunitensi vaccinati dovrebbero essere autorizzati a viaggiare in Europa quest’estate. Mentre si prepara ad aprire ai visitatori provenienti da paesi con una buona situazione epidemiologica, l’UE si prepara a pubblicare un elenco di quei paesi sicuri per Covid.

L’UE suggerisce una politica per i suoi stati membri, ma i singoli paesi alla fine stabiliscono le proprie regole. Ad esempio, l’Italia sta ora accogliendo i viaggiatori americani su voli protetti da Covid e la Francia si prepara ad accogliere i viaggiatori vaccinati provenienti da paesi extra UE il 9 giugno . Alcuni paesi europei che non sono membri dell’UE, come l’Islanda, hanno già aperto le loro frontiere ai viaggiatori vaccinati.

Avrò bisogno di ricevere un vaccino specifico?

È importante notare che i vaccini ricevuti devono essere stati approvati dall’Agenzia europea per i medicinali, che include i vaccini Moderna, Pfizer / BioNTech e Johnson & Johnson. Questo potrebbe potenzialmente essere esteso ai vaccini approvati dall’Organizzazione mondiale della sanità mediante l’inserimento nell’elenco degli usi di emergenza.

Ho bisogno di un passaporto vaccinale?

Questo non è stato ancora chiarito. Si prevede che i viaggiatori dovranno confermare la vaccinazione con una documentazione compatibile con il certificato verde digitale proposto dall’UE , che secondo le stime potrebbe essere in uso entro giugno. Inoltre, il presidente francese, Emmanuel Macron, ha rivelato che il suo governo e la Casa Bianca stanno finalizzando le discussioni tecniche sulla concessione di un “pass speciale” per consentire ai cittadini statunitensi di entrare come parte di una più ampia riapertura del turismo.

Esistono potenziali limitazioni?

A causa dell’emergere di varianti Covid-19 preoccupanti, la Commissione propone un nuovo meccanismo di “freno di emergenza” per limitare il rischio che tali varianti entrino nell’UE. Ciò consentirà agli Stati membri di agire rapidamente per impedire l’ingresso di viaggiatori provenienti da paesi in cui si diffondono varianti preoccupanti, compresi quelli vaccinati.

Com’è la situazione del Covid-19 in Europa?

La situazione in Europa è ancora instabile in alcuni posti grazie a una terza ondata di Covid-19 che ha investito parti del continente in primavera. Ma la situazione è migliorata nelle ultime settimane con la disponibilità di più vaccini. In effetti, alcuni paesi, tra cui Francia, Irlanda e Italia, stanno già allentando le restrizioni di blocco, aprendo attrazioni turistiche e ripristinando i servizi di ospitalità.

Sono disponibili voli per l’Europa?

Le compagnie aeree stanno gradualmente aumentando i loro servizi per l’Europa da molti paesi man mano che le restrizioni di viaggio si allentano ed è probabile che questo aumenti di nuovo non appena ci sarà una data ufficiale per la riapertura dell’Europa.

Nel frattempo, United Airlines ha aggiunto nuovi voli per Croazia, Islanda e GreciaDelta sta lanciando un volo diretto tra Boston e l’Islanda, New York e la Croazia, oltre a voli senza quarantena per l’Italia, insieme ad  American Airlines. I passeggeri devono fornire la prova di una PCR negativa o di un test antigenico effettuato non più di 48 ore prima della partenza per l’Italia, indipendentemente dal loro stato di vaccinazione.

Poiché le regole e le restrizioni vengono aggiornate frequentemente, è consigliato di verificare con l’ambasciata competente per qualsiasi paese si spera di visitare per ottenere le informazioni di viaggio più aggiornate. 

Traduzione da Lonely Planet

Nelle foto: Dinan (Francia), Porto (Portogallo) e l’Isola Reine (Lofoten, Norvegia)

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *