Eunice Foote

Cambiamento climatico: scoperto da Eunice Foote nel 1856

Ambiente
Condividi

È probabile che tu non abbia mai sentito parlare di Eunice Foote, ma è stata la prima persona a documentare il cambiamento climatico. Cinque anni prima che un uomo fosse accreditato per averlo scoperto. L’esperimento di Foote, che è stato documentato in un breve articolo scientifico nel 1856, ha osservato che “l’effetto più elevato dei raggi del sole, ho scoperto che è nel gas di acido carbonico [anidride carbonica]”. Questa scoperta gettò le basi per la moderna comprensione dell'”effetto serra“, ma il riconoscimento fu assegnato a uno scienziato irlandese di nome John Tyndall nel 1861.

Chi era Eunice Foote

Eunice Foote aveva 37 anni quando ha fatto la sua svolta climatica. Cresciuta in una fattoria nel Connecticut, negli Stati Uniti, nella tarda adolescenza ha frequentato il Troy Female Seminary (in seguito Emma Willard School) – la prima scuola di preparazione femminile in America. Con sede a Troy, New York, è stata la prima scuola a offrire alle giovani donne un’istruzione paragonabile a quella di un uomo, con materie tra cui matematica e scienze avanzate.

Uno dei suoi insegnanti era Amos Eaton, che ha co-fondato la vicina Rensselaer School per ragazzi e ha cambiato il modo in cui la scienza veniva insegnata in America. Accanto al suo interesse per la scienza, Foote era anche un’attiva sostenitrice dei diritti delle donne e faceva parte del comitato editoriale della Convenzione di Seneca Falls del 1848 , la prima conferenza sui diritti delle donne, organizzata dall’eminente suffragista Elizabeth Candy Stanton.

L’esperimento

L’articolo scientifico di Foote “Sul calore dei raggi del sole” fu pubblicato sull’American Journal of Science and Arts nel novembre 1856. L’esperimento condotto ha coinvolto due cilindri di vetro, due termometri e una pompa ad aria. Ha pompato anidride carbonica in uno dei cilindri e aria nell’altro, quindi li ha esposti al sole. “Il ricevitore contenente il gas si è riscaldato molto, in modo molto più sensibile dell’altro, e quando è stato rimosso, il raffreddamento è durato molte volte più a lungo”, afferma nel suo articolo.

La temperatura più alta nel cilindro di anidride carbonica ha mostrato a Foote che l’anidride carbonica intrappola la maggior parte del calore. Ha eseguito l’esperimento su una gamma di gas diversi tra cui idrogeno e ossigeno.

“Paragonando il calore del sole in diversi gas, ho scoperto che è nel gas idrogeno, 108°; in aria comune, 106°; in ossigeno gassoso, 108°; e in gas di acido carbonico, 125°.”

Questa scoperta ha portato Foote a concludere che “Un’atmosfera di quel gas darebbe alla nostra terra un’alta temperatura; e se, come alcuni suppongono, in un periodo della sua storia l’aria si era mescolata con essa in una proporzione maggiore di quella attuale, doveva necessariamente derivare un aumento della temperatura per la sua stessa azione così come per un aumento di peso.

Questo è stato il primo riconoscimento scientifico che la CO2 aveva il potere di cambiare la temperatura della Terra.

Perché il merito della scoperta fu attribuito a Tyndall? Leggi tutto su EurogreenNews

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *