Cambiamenti climatici: ecco AdriaAdapt, piattaforma per l’adattamento dell’area adriatica

Ambiente
Condividi
Lanciata AdriAdapt, la piattaforma multilingue per l’adattamento ai cambiamenti climatici dell’area adriatica, che offre agli amministratori soluzioni per affrontare gli impatti attesi per l’area.

La conferenza pubblica Knowledge for Local Resilience – Conoscenza per la resilienza locale si è concluso lo scorso 8 giugno 2021 il progetto biennale Interreg Italia-Croazia Adriadapt.

Due i principali frutti del progetto. Il primo comprende lo sviluppo e l’aggiornamento di piani di adattamento ai cambiamenti climatici da parte degli enti locali coinvolti – l’Unione dei Comuni della Valle del Savio, le città di Udine e di Cervia, in Italia; la contea di Šibenik-Knin e la città di Vodice, in Croazia – che si posizionano così come città e regioni all’avanguardia nel panorama europeo.

Il secondo è AdriAdapt una piattaforma web multilingua, strumento di supporto d’ora in poi a disposizione di ogni municipalità dell’area adriatica che voglia allinearsi con gli obiettivi posti dalla nuova Strategia Europea di Adattamento ai Cambiamenti Climatici,

che chiede l’adozione di strategie di adattamento ad ogni livello geografico, basate sulle evidenze scientifiche più aggiornate.

Gli scenari climatici per la regione adriatica

Gli impatti attesi dei cambiamenti climatici nelle aree costiere adriatiche includono eventi meteorologici sempre più estremi, l’innalzamento del livello del mare che potrà minare la disponibilità di acqua dolce a causa della salinizzazione delle falde acquifere, l’aumentare di incendi legati alla siccità e alle ondate di calore. Le città costiere della zona, luoghi in cui si concentrano attività culturali, sociali, ricreative, turistiche ed economiche, devono prepararsi a inondazioni costiere e fluviali, all’erosione costiera e alla subsidenza per gestire e limitare tali impatti, che peseranno sulla popolazione, sulle città, sulle infrastrutture e sulle economie locali.

Spesso le amministrazioni locali non possiedono le competenze per agire concretamente, o non sanno accedere alla conoscenza disponibile sul tema. E’ per questo che il progetto Adriadapt ha messo in rete partner scientifici e amministrazioni locali, creando un modello di sostegno per città e regioni nella pianificazione di strategie di adattamento valide e sostenibili basate sui risultati della ricerca scientifica.

“Molta della conoscenza disponibile ad oggi è focalizzata sul Nord Europa, e difficilmente applicabile ai bisogni del Mediterraneo” spiega Margaretha Breil, scienziata della Fondazione CMCC e coordinatrice del progetto. “Per guidare le città della costa adriatica in azioni mirate e misurate sulle effettive necessità locali, il progetto ha prodotto scenari climatici dettagliati e di alta risoluzione che descrivono il clima atteso nella regione per i prossimi decenni e fino a fine secolo, e fornito singoli indicatori climatici per ogni singola area coinvolta”.

Per saperne di più:  Fondazione CMCC – Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici.

 

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *